Alla scoperta del tuo cervello…

Lo sviluppo dell’intelligenza nei bambini

L’interesse per nuove tecniche educative sta crescendo giorno dopo giorno, lo sento dai vostri commenti, lo sento dalle persone che sempre più spesso mi chiedono di sviluppare anche in Italia un programma continuativo per i bambini (e per i genitori) che vogliono sviluppare l’emisfero destro. Penso proprio che il terreno sia pronto per iniziare a far germogliare una nuova coscienza in ciascuno di noi, e a cascata questo comporterà una rivoluzione anche nel modo di insegnare ai nostri bambini.

Decido di dedicare per intero questo articolo al Quantum Speed Reading che nasce in Giappone circa 20 anni fa ad opera della mia grande maestra di vita e di tecniche pedagogiche, Yumiko Tobitani.

Il suo sito lo potete trovare qui: www.quantumspeedreading.com

La tecnica (di cui prima della fine del paragrafo) vi darò un assaggio si basa su esercizi che consentono l’integrazione tra emisfero destro e sinistro. In pratica la nostra educazione tradizionale ci insegna ad attivare solo la parte sinistra del cervello (tradizionalmente associata a  numeri, logica, razionalità) mentre ci lascia sottosviluppati (passatemi il termine) dal punto di vista dell’emisfero destro(intuizione, creatività, sensibilità). Il quantum speed reading mira a rieducare queste abilità, nel caso dei bambini il “rispolvero” dell’emisfero è più facile visto che non ha ancora preso il sopravvento completamente la razionalità, negli adulti è possibile lo stesso ma c’è bisogno di un pochino di pazienza e di tempo in più.

Visto che su questo blog in molti ultimamente me lo chiedete, per iniziare a “riattivare” l’emisfero destro vi lascio con questo esercizio.

Orange card:

procuratevi un cartoncino delle dimensioni più o meno di un bigliettino da visita e al centro disegnate un pallino di circa 3 centimetri di diametro. Colorate il puntino al centro di blu scuro e tutto il resto del cartoncino di arancione. Potete usare sia pastelli che pennarelli. Osservate il puntino blu intensamente e senza chiudere gli occhi per circa 30 secondi, allo scadere dei 30 secondi chiudete gli occhi e osservate cosa succede…. Dovrebbe apparirvi sulla retina ( a occhi chiusi) la stessa immagine a colori però invertiti, in altre parole dovreste osservare il pallino arancione come se fosse una sfera infuocata e tutto intorno dovreste vedere di colore scuro. Questo è il primo passo verso l’attivazione dell’emisfero destro. Visto che è piuttosto rapido, l’esercizio può essere eseguito anche più volte di seguito IMPORTANTE: se fate l’esercizio con i vostri bambini non forzateli in nessun modo a ripetere l’esercizio se a loro non va: il requisito fondamentale perchè queste tecniche abbiano successo è che vengano applicate sempre in un contesto sereno e giocoso.

Mettete in pratica per almeno due settimane e poi raccontatemi dei progressi vostri e dei vostri bambini!



Un sorriso e buona domenica a tutti!



Floriana

No Responses to “Lo sviluppo dell’intelligenza nei bambini”

  1. [...] attenzione, perchè è un peccato non dare loro la possibilità di sfruttare al massimo la propria intelligenza. E’ dimostrato infatti che dai 0 ai 7 anni, il bambino riesce a memorizzare molte più cose di [...]

Leave a Reply

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes