Alla scoperta del tuo cervello…

Aumenta la tua concentrazione in 7 piccole mosse

In tanti anni di insegnamento di tecniche di memorizzazione rapida, apprendimento accelerato e strategie mn mnemoniche ho notato che spesso chi si avvicina alle metodologie di studio lo fa perchè incontra un grande ostacolo:

NON RIUSCIRE A CONCENTRARSI.

Se è il tuo caso continua pure a leggere, altrimenti dovrai aspettare il prossimo post sul blog!

Scherzo! :-)

Spesso ho notato che chi si frequenta i corsi di memoria non ha deficit nella memorizzazione quanto piuttosto nel concentrarsi sul “momento” che sta vivendo, in altre parole dimentica perchè è distratto, perchè è come se stesse pensando ad altro e quindi è come se quel momento non l’avesse vissuto.

Come si fa a correggere la tendenza alla distrazione allora?

Ci sono tanti modi di cui parlo a lezione ma oggi, spinta anche dalle mail che mi sono arrivate negli ultimi giorni vi parlerò della tecnica nota col nome scientifico di “Tecnica del Mandarino” :-)

Sì, avete capito bene, proprio il mandarino che si trova dal fruttivendolo! E’ una tecnica straordinariamente semplice ma altrettanto efficace che potrete mettere in pratica sin da subito. Consiste nell’aiutare la concentrazione utilizzando appropriate immagini mentali.

Per gli appassionati che volessero proseguire il discorso dico subito che è una tecnica che potete trovare sul libro “Photo Reading” di Paul Scheele.

Ma veniamo alla tecnica. Ecco gli step da seguire:

1) Mettetevi seduti comodi su una sedia con la schiena ben appoggiata allo schienale e i piedi ben piantati a terra. Chiudete gli occhi

2) Prendete tre respiri profondi

3) Iniziate a visualizzare davanti ai vostri occhi un bel mandarino maturo. Per rendere più vivida l’immagine aiutatevi con i 5 sensi: visualizzate il mandarino di un bel colore arancio intenso, sentitene il caratteristico odore, accarezzatelo al tatto sfiorandone la superficie rugosa.

4) Prendete dimestichezza con l’immagine mentale, passando mentalmente il mandarino da una mano all’altra.

5) Ora (sempre con l’immagine mentale) afferrate il mandarino con la mano destra e lentamente posizionatelo sopra la vostra testa, ad un’altezza di circa 10-15 cm.

6) Immaginate che sia un mandarino magico e che resti quindi in fluttuazione sopra lavostra testa

7) Per tutto il tempo in cui il mandarino resterà in sospensione, vi troverete in uno stato di attenzione vigile e concentrato.

Questa tecnica è così efficace perchè riesce a legare qualcosa di volatile e indefinito come l’attenzione a qualcosa di fisico e di cui tutti abbiamo avuto esperienza almeno una volta nella vita come il mandarino appunto.

Il consiglio che posso darvi è: impadronitevi della tecnica lentamente, sono necessarie almeno due otre settimane di pratica quotidiana per farla diventare una piacevole routine. In particolare dedicatevi alla visualizzazione multisensoriale (vista, tatto e olfatto) all’inizio in un ambiente calmo e rilassato (per esempio nella stanza dove studiate di solito) e via via che diventerete pratici potrete entrare nello stato mentale di massima concentrazione anche in ambienti caotici (io spesso lo faccio mentre leggo in treno o in metropolitana).

Buon mandarino a tutti!

Floriana

One Response to “Aumenta la tua concentrazione in 7 piccole mosse”

  1. Elisabetta scrive:

    si possono ripristinare/stimolare le capacità del cervello destro nell’adulto?
    grazie

Leave a Reply

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes